La Germania verso le europee

A distanza di poco più di un anno dalla formazione del governo di Angela Merkel e della nuova Grande coalizione, le elezioni europee di maggio costituiscono un primo banco di prova importante della politica tedesca. A maggio il voto a Brema e a settembre, poi, le elezioni in tre Bundesländer rappresenteranno un nuovo test, tanto per i conservatori che per i socialdemocratici: lo scorso anno furono proprio le elezioni in Baviera e Assia a convincere Angela Merkel a non ricandidarsi alla guida della CDU. Da allora la cancelliera, sostituita da Annegrett Kramp-Karrenbauer, è sembrata più libera, decisa ad arrivare alla fine della legislatura, concludendo così il patto di coalizione sottoscritto lo scorso anno.

Il suo partito ha avviato una nuova stagione con Kramp-Karrenbauer, considerata una delfina della Merkel: per molti è lei la prossima cancelliera federale. Tuttavia, ai conservatori tedeschi manca ancora molto per definire un programma coerente per andare oltre il ‘merkelismo’, che non è solo uno stile di governo ma rappresenta la capacità di fare del partito il baricentro istituzionale del Paese, senza pretese assolutiste, ma anzi coinvolgendo altri soggetti politici e sociali al raggiungimento di precisi obiettivi e al rispetto dei valori di quel Grundgesetz che proprio quest’anno compie settant’anni.

Continua sul sito Treccani.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...