Le proposte sullo Stato sociale della SPD

 Andrea Nahles, da poco meno di un anno presidente della Spd, sta tentando di far uscire il suo partito dalla crisi nella quale si trascina ormai da anni. Una crisi confermata dai sondaggi che danno ormai i socialdemocratici terza forza politica dopo i conservatori e i Grünen e a rischio di essere superati dalla stessa Alternativ für Deutschland. Per invertire questa tendenza, Nahles ha intenzione di innovare profondamente il programma del partito e ha già avviato una discussione interna con lo slogan “Zukunft in Arbeit” (il futuro nel lavoro).

Lasciamo per ora da parte la questione del se e del come la Spd riuscirà a far convivere queste proposte – molte delle quali sono già state valutate molto negativamente dai vertici della Cdu – con la sua presenza in un’alleanza di governo che, almeno nel testo del Koalitionsvertrag, non prevede moltissimi degli interventi chiesti dalla socialdemocrazia. Anche perché, d’altro canto, alla Spd serve tempo, quantomeno per comunicare agli elettori queste nuove proposte: il partito di Nahles è indubbiamente l’ultimo a volere adesso una crisi di governo che condurrebbe a nuove elezioni (catastrofiche per la socialdemocrazia).

Continua sul sito della rivista Il Mulino.

 

Foto dal sito www.spd.de

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...