Kurdistan: le prossime elezioni e la rivoluzione rimandata

Le elezioni parlamentari nella Regione autonoma curda potrebbero tenersi il 30 settembre (come ufficializzato anche dalla Commissione elettorale) o qualche mese dopo. Ma questa, a questo punto, è una questione di importanza secondaria. Le opposizioni, per ora, sono certe del rinvio: la ragione è nella richiesta esplicita dell’Unione patriottica del Kurdistan (UPK) che, dopo la morte del suo storico leader Jalal Talabani (1933-2017), fatica a trovare una figura carismatica di riferimento ed è oggetto di continue scissioni. Mas’ud Barzani lo sa e, dopo il successo alle elezioni per il parlamento federale di Baghdad, sa di poter ottenere con il suo Partito democratico del Kurdistan una maggioranza anche nelle elezioni della Regione. Un successo, dopo l’umiliazione del referendum dello scorso settembre.

 

Continua sul sito dell’ISPI.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...