Accordo per la Grande Coalizione

Con il referendum tra gli iscritti della Spd, i cui risultati sono stati diffusi domenica mattina (i “si” al Patto di coalizione hanno ottenuto il 66%), si è conclusa la lunga crisi politica tedesca apertasi all’indomani del fallimento delle trattative per un governo tra conservatori, liberali della Fdp e Verdi. Dopo le elezioni di settembre 2017 la Germania avrà un nuovo governo, ancora una volta di Grande coalizione, guidato da Angela Merkel.

Valutare il Patto di coalizione è operazione assai ardua: ad avviso di chi scrive, i socialdemocratici ottengono poco, pochissimo rispetto a quanto promesso in campagna elettorale. Ma sarebbe un conto ragionieristico che non terrebbe conto della realtà, ovvero che una pietra filosofale in politica non esiste; sarebbe stato impossibile ottenere qualcosa di più, un programma autenticamente socialdemocratico o quantomeno progressista, dopo il chiaro esito delle elezioni di settembre, che hanno confermato, per usare una terminologia spiccia, lo spostamento a destra dell’elettorato e del Paese.

 

Continua sul sito della Rivista Il Mulino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...