Amnistia subito.

Posted by

Dopo Marco Travaglio, anche Matteo Renzi ci fa sapere che indulto e amnstia non s’hanno da fare. Pare che abbia aggiunto anche uno slogan moderno e attualissimo come “la legalità è di sinistra”. Dopo che l’hai sentito pronunciare, puoi solo chiedere l’affiliazione alla mafia. Renzi deve averlo pensato dopo una lunga riflessione insieme al suo guru Giorgio Gori (nomen omen).

Basterebbe solo dire che siccome Renzi e Travaglio sono contro i provvedimenti di amnistia e indulto, non dovrebbero esserci molti dubbi sull’approvare seduta stante entrambi (magari chiedendo a Papa Francesco pure un’indulgenza plenaria: cosi per stare tranquilli prima e dopo…).

Non c’è molto da dire sulla scelta del Sindaco di Firenze (a proposito: ma quando lo trova il tempo per amministrare la città?) tutta finalizzata a raccattare un po’ di voti per le primarie e a mettere in difficoltà il Presidente del Consiglio, Enrico Letta. Nei prossimi mesi Renzi continuerà a smarcarsi da Letta che è ormai a tutti gli effetti il suo nuovo avversario. Il PD, infatti, checché se ne dica, governa ed esprime, oltre alla Presidenza della Repubblica e al Presidente del Consiglio, svariati ministri. Letta vorrebbe governare per i prossimi due anni e poi andare a nuove elezioni. Ma a quel punto, teoricamente, il PD avrebbe già il suo candidato: proprio Letta, presidente del consiglio uscente, che Renzi vorrebbe appunto bollire a fuoco più o meno lento. Prepariamoci quindi a nuove sortite che aumenteranno i possibili significati di cosa sia di e la sinistra.

Lo scenario ricorda il 2000 quando il Presidente del Consiglio Amato dovette farsi da parte per il nuovo che sarebbe dovuto avanzare, Francesco Rutelli. Berlusconi vinse a mani basse (se la prospettiva era Rutelli presidente, verrebbe quasi da dire: per fortuna…)

Ovviamente figuratevi se io sono un tifoso di Letta, ma la contraddizione del PD è clamorosa. E, tuttavia, chissene…
Mentre questi quaquaraqua giocano al Monopoli con i nostri soldi, è evidente la crisi della classe dirigente del nostro paese. Da questo parlamento e da questo governo non possiamo aspettarci nulla di buono. Ad esempio, è noto che per risolvere il problema delle carcere sarebbe necessario intervenire con riforme strutturali, sino anche ad una nuova codificazione. Sarebbe auspicabile anche cambiare approccio ai problemi penali. Certo, sarebbe auspicabile. Ma non lo faranno, perché ci vorrebbe la politica, che questi quaquaraqua non sanno nemmeno cosa sia. Figuratevi poi se sono in grado di stabilire cosa sia la sinistra (ma a ben pensare:abbiamo davvero bisogno della sinistra?).

Ma sulla pelle delle persone non si scherza. Perciò amnistia subito. Non risolverà il problema? Pazienza, chi può farlo? Meglio un parlamento che sotto ordine di Napolitano approvi un provvedimento che apra le porte del carcere, di un parlamento che faccia diecimila altre assurdità e tenga relegati uomini e donne in condizioni disumane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...